FONDO DI SOLIDARIETA'

...

03/03/2020

FONDO DI SOLIDARIETA’

Questa Amministrazione ha rilevato fin dal suo insediamento l’esistenza nel territorio di numerosi casi e situazioni di disagio sociale. Dette situazioni, che spesso comportano il degrado della persona, sono causate dall’aumento della povertà e postulano un intervento pubblico che risolve in prestazioni di natura assistenziale.

In molti casi mancano purtroppo precisi riferimenti legislativi in grado di indicare il soggetto che deve intervenire ed assumere iniziative, per cui diventa estremamente importante il ruolo che svolgono i volontari singoli, le Associazioni di volontariato e la Parrocchia.

Il Comune da parte sua dà un sostegno atto a mitigare le conseguenze negative di particolari stati di soggetti bisognosi, ma questa azione non è sufficiente, in quanto a volte occorre provvedere con sollecitudine all’erogazione di contributi economici o all’integrazione di costi di soggetti che necessitano di ricoveri stabili in strutture residenziali.

Sulla base dei sopra enunciati presupposti, il Comune di Domegge ha inteso promuovere un fondo di solidarietà da utilizzare a beneficio dei soggetti bisognosi.

L’Associazione Pro loco, recentemente ricostituita a Domegge, ha accettato di buon grado di istituire un conto corrente bancario dedicato allo scopo presso la locale agenzia della Banca Popolare dell’Alto Adige.

I criteri di corresponsione del denaro saranno dettati dallo stato di bisogno dei beneficiari e dalla ragionevolezza e presupporranno l’esistenza di effettive condizioni di necessità di sostegno accertate.

Per alimentare adeguatamente il fondo al fine di sopperire alle urgenze ed emergenze socio-economiche che si presentano nel paese i cittadini sensibili alla problematica possono effettuare i versamenti in forma completamente libera e spontanea sul conto suddetto ( IT 55 Q 05856 61080 027571436115) oppure a depositare il denaro nelle apposite cassette che verranno collocate  presso la locale pro loco e presso la sede municipale.

Per informazioni è possibile contattare il numero 338 619 2542.

Grazie

Domegge di Cadore, 03 marzo 2020